Aneddoti

METROPOLITAN BBQ

Pubblicato il

Molti di voi si staranno chiedendo perché ho chiamato il mio Blog in questo modo.

Cosa c’entra la metropoli con il BBQ e perché specificarlo?

Come avrete letto nei post precedenti, la cucina Barbecue è composta da un elemento importante e distintivo, trattasi dell’affumicatura.

In aggiunta vi ho anche detto che le cotture tradizionali hanno tempi di cottura molto lunghi.

Questi sono due elementi che mal si conciliano con la vita in una metropoli, fatta di condomini attaccati gli uni agli altri. In una città come Milano, per di più nota per essere una città che va di fretta, ci si scontra anche con l’aggravante “tempo”.

Io vivo in un condominio, al 3° di 5 piani, ho la fortuna di avere balcone, MA il costruttore, a suo tempo, ha voluto che fosse accessibile dalla camera da letto.
A questo bisogna aggiungere che il mio condominio si affaccia su un altro condominio che dista poco più di 3 metri.

Capirete benissimo che, in queste condizioni e per rapporti di buon vicinato, è meglio non accendere un BBQ con una frequenza superiore alla “bimestralità”.

Il mio personalissimo rimedio per far coincidere questi due estremi, la città frettolosa e il rilassato e fumoso BBQ, è stato quello di adottare come dispositivo di cottura principale “il forno di casa” richiamando l’affumicatura attraverso l’utilizzo di materie prima già affumicate (sale affumicato, paprika affumicata, salse bbq “smokey”).

Dal punto di vista puramente scientifico/fisico, il forno si comporta in modo affine al BBQ in quanto a metodo di cottura e, proprio sfruttando questa caratteristica, ho modo di fare pratica sulle varie preparazioni senza troppi intoppi o inconvenienti.

Dispongo poi di un BBQ portatile e di alcuni amici muniti di terrazzo… questo mi permette di mettere a frutto l’allenamento casalingo sui dispositivi più tradizionali.

 

Parafrasando un Coach della BBQ4ALL University, è bene ricordarsi sempre che un buon BBQ è composto da 3 elementi: la materia prima (carne, spezie, condimenti…), le tecniche di cottura, e soprattutto la compagnia con cui si condivide il pasto.

Questo è l’ABC, più sarete “sgamati” con le tecniche di cottura, più otterrete pietanze gustose. Migliori saranno gli ingredienti, migliore sarà il gusto finale. Ma senza una buona compagnia sarà tutto lavoro sprecato…

Questa premessa perché vivendo nella frenesia di Milano il tempo per andare dal macellaio, o nel negozio di spezie, non sempre c’è.

I miei alleati sono i supermercati della Grande Distribuzione (che ultimamente si sono “evoluti” e trattano prodotti legati al BBQ come i Rub già Pronti e salse BBQ Americane), i negozi di Alimentari Etnici (fonte inesauribile di spezie accettabili e a buon mercato).

Questo mi permette di avere una discreta scelta di tagli di carne e di ingredienti in generale, sempre a portata di mano.

La qualità potrebbe risentirne un po’, ma è un accettabile compromesso nell’ottica di poter praticare le tecniche di cottura con maggiore frequenza, dedicando ingredienti migliori all’accensione del BBQ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *