Aneddoti

Categoria Amateur

Pubblicato il

Nell'ultimo post vi ho raccontato la sessione di Training che ho fatto con il mio team, gli Smoke 'N' Rose.

La naturale evoluzione di un training BBQ è mettere in pratica il tutto in una gara, oggi vi racconto la nostra prima gara ufficiale di quest' anno

Sabato 6 maggio 2017 si è tenuto il primo BBQ contest di Milano, un contest amatoriale ma dal livello molto, molto, alto!

17 team in gara (la metà dei quali ha già affrontato gare importanti e l'altra metà che non ha intenzione di fare da sparring partner) magistralmente gestiti, intrattenuti, diretti e spalleggiati da un'organizzazione impeccabile capitanata dagli Italian Style BBQ Team, una squadra che gareggia a livello Europeo ma si prodiga anche in attività promozionali per spargere il verbo del BBQ. Questo evento lo hanno voluto e creato loro, da zero!

Ma veniamo a noi…

Ci ritroviamo alle 8.30 al campo gara, il Mercato comunale di Viale Ungheria, e l'impressione è quella di essere arrivati in un piccolo formicaio… Persone che vanno avanti e indietro trasportando tavoli, affumicatori, birre, borse, scatole, birre, sacchetti… Ho detto birre? 😀

Manca ancora mezzora all'inizio ufficiale della gara e siamo tutti già belli concentrati, ma il clima è disteso. tante sono le facce note che dispensano un sorriso e una pacca sulla spalla. Si organizzano già i primi appuntamenti per fare 2 chiacchiere a questo o a quel gazebo. 

Agli occhi dei soliti avventori del mercato può sembrare un raduno di vecchi amici… In realtà il clima della gara per noi si sente, ma non per questo tralasciamo l'aspetto e conviviale che ancora primeggia a queste manifestazioni.

   

Dopo un paio di caffè e qualche ritocco… il nostro gazebo è pronto. Le materie prime sono state consegnate e Adriano (portatore sano di cappello da chef con maiali rosa) è già al tavolo giudici a ritirare la Mistery Box, che scopriremo consistere in buoni spesa da usare al mercato per prendere  gli ingredienti che più ci aggradano..

Tempo zero Paul e Raffaella (che nel mentre ha già sfilettato il salmone), i responsabili del piatto, sono già spariti, lasciando me e gli altri 2 alle prese con vari trimming più o meno feroci.

   

Dal nulla compare il nostro fotografo ufficioso, Simone colui che ha fornito alcune delle immagini già presenti in questo blog. Breve giro di presentazioni e inizia il suo reportage sulla fase preparatoria di tutte le pietanze.

Intorno alle 10 Giulio entra in cottura con le zucchine, gli altri procedono sulle preparazioni e io ho 20 minuti prima della gogna mediatica che mi attende… Prendo "boomba" e bicchierini e vado a fare un po' di PR tra i gazebo, mentre Raffaella e Paul lavorano sulla meringa e Adriano cura con amore le ribs!

 


Tra tutti mi sorprendono i Flame No More , un gruppo di amici che ha messo in piedi la squadra solo da 2 mesi (allenandosi come dei matti per questa gara). Di solito sono spensierati e gogliardici, ma questa mattina si vede la concentrazione e la voglia di fare bene. Ammirato dalla loro caparbietà faccio un brindisi veloce per non distrarli troppo, concludo il mio giro e torno al mio posto.

Iniziano i miei 40 minuti di dramma umano… seduto di fronte al pubblico di curiosi avventori procedo e sgrassare la pelle del pollo. I commenti si sprecano, i più non capiscono, qualcuno mi dice che il grasso è la parte più buona e che sono un "pirla" (ringrazio ancora l'anziana signora con lo scialle per avermi caricato a molla!), cercando di non essere scortese mi sento anche chiedere se cuciniamo usando "il mangime per conigli", che in realtà è pellet da affumicatura!

 

Dopo averne sentite di cotte e di crude, facendo scudo ai mi compagni di ventura che ultimano le loro preparazioni, libero il tavolo per preparare il Turn In del Salmone. I tempi della prova combaciano a perfezione… Manco alla Scala ci sono queste sinergie!

Paul parte a lavare il lavabile, Adriano inizia a "infornare" le Ribs  e io Giulio e Raffaella impiattiamo il salmone…. Bello in modo assurdo e pure buono stando al nostro palato. Si va al Turn In!

     

 

Neanche il tempo di guardare l'ora che subito dobbiamo preparare l'impiattamento della Nostra Grande Creazione!

Per la categoria extra Adriano ha studiato e realizzato un semifreddo composto di gelato alla mela verde, gelato alla carota e gelato al "dressing + cavolo". Ho espresso più volte i miei dubbi ma il Boss lo ha difeso fino all'ultimo e all'assaggio mi arrendo all'evidenza, è Strepitoso!

Paghiamo la nostra leggerezza consegnando tra gli ultimi… in attesa che si chiuda il cronometro ci mettiamo a tamponare il gelato colante, come nel peggior pronto soccorso in tempo di guerra, per poi abbandonare il piatto al suo destino.

      

Terminata la consegna comincia a piovere.
Non smetterà più!

Il tavolo è un po' più sgombro, e cominciano a comparire delle birre ghiacciate, con le quali il nostro team vuole omaggiare coloro che stanno sfidando la pioggia per venirci a salutare.

La strategia funziona e un gruppo di ragazzi timidamente si affaccia al gazebo, nel giro di 5 minuti siamo amiconi. Scopriamo essere un gruppo di Liguri con un'infiltrata Milanese, appassionati di BBQ!

I nuovi amici si accomiatano per proseguire il giro ed io controllo il mio pollo, che procede alla grande. Mi giro e vedo spuntare una mia collega in compagnia di un amica comune, che sono passate a salutare nonostante la pioggia. A stretto giro un'altra coppia di amici si affaccia al gazebo… Cose che fanno bene all'umore!
Poco dopo tutti si sparpagliano e io riprendo le redini del mio turn in ormai imminente.

L'impiattamento è pronto.,.. ma piove e noi siamo sul disperato andante! 🙁

Quasi dal nulla ricompaiono i nostri nuovi amici Liguri, salvatori della patria!
Chiara – ma il nome lo scopriremo solo un paio di ore dopo – ci consegna un fantastico ombrellino rosa, e si aggiudica a furor di popolo un applauso e l'epiteto di "Ombrellina… senza offesa" 😀

Carichi di insperata euforia ci avviamo alla consegna scortati dai nostri supporters.

  

Passa mezzora, proviamo a tirare il fiato, ma è di nuovo tempo di impiattare la Mistery Box. Nel nostro caso trattasi di meringa affumicata al té, con crema pasticcera alla menta e ricoperta di frutti rossi. Uno spettacolo per gli occhi!

Causa pioggia il punto di consegna è stato spostato all'interno del mercato per facilitare i giudici ed evitare che le pietanze in attesa subiscano deterioramenti.
Il percorso è tortuoso ma per fortuna ci muoviamo con la scorta manco fossimo il presidente degli Stati Uniti!

Arrivati al tavolo giudici qualcuno ci fa notare che non è porzionata, altro errore di valutazione. I nostri supporter Liguri ci aiutano a recuperare coltello e tovaglioli, Raffaella si prodiga in un taglio che non può essere perfetto (e non lo sarà… 🙁 ) e consegnamo con una punta di rammarico!

Gli animi si distendono un po', ma mancano ancora le ribs e non possiamo perdere la concentrazione proprio ora. 
In questo turbinio di attività e iper attività, fanno capolino tra gli ombrelli, mia moglie e la nostra bimba. Un bacio e un abbraccio, seppur fugaci, sono il minimo per ricambiare la bella sorpresa che mi hanno fatto, altri 2 supporter si aggiungono alla lista! 😀

Rispettando la puntualità delle tempistiche che ci eravamo prefissati arriviamo così al taglio delle ribs. Ci piacciono anche se non siamo soddisfatti al 100 %
La nostra creatività ci porta a servirle accompagnate da una gelatina di Bloody Mary, che si dimostrerà essere l'ennesimo azzardo!

La gara è finita, non resta che iniziare a sbaraccare e aspettare le votazioni.

La tensione cala drasticamente, i membri dei team si ritrovano al punto acqua e tra un detersivo e uno strofinaccio si scambiano 2 parole e si azzardano pronostici, che verranno puntualmente smentiti.

Nel mentre ho il piacere di conoscere meglio le persone stupende che lavorano al Mercato Comunale, e che ci hanno sopportato per tutto il giorno!
Un grazie alla macelleria e polleria per i loro consigli e per avermi voluto omaggiare con alcuni loro ferri del mestiere!

Alle 18.00 ci si raduna tutti all'interno del mercato comunale per le premiazioni che vedono come attore principale il Sindaco di Milano Beppe Sala.

Gli Italian Style si sono davvero superati: coinvolgere la massima autorità Meneghina è davvero impresa titanica… Chapeau!

Il titolo di Grand Champion se lo aggiudicano i Flame No More… che bel modo di inaugurare il neonato team! 

Per la classifica completa vi rimando a questo link

Il nostro percorso fatto di azzardi non ci ha premiato come speravamo, ma il riconoscimento di tanto lavoro è comunque arrivato.

La rivista BBQ Magazine, nella persona di Charles Schwatz, ha apprezzato la nostra insalata semifreddo, e ci ha menzionato nell'articolo dedicato alla categoria!

Oltre ai piatti presentati un'immagine su tutte rimane impressa nella mente.

In questa foto ci sono 3 squadre a fine giornata, che si scambiano opinioni su come poter migliorare. Pit Master con tanta cenere alle spalle e diversi piazzamenti importanti, condividono la loro esperienza con me e con chiunque abbia la loro stessa passione.
Grazie Alessandro, Marco, Domenico, Nicola (in rappresentanza di un folto gruppo di tante  belle persone) per continuare a dare il buon esempio sul podio e nel backstage!

 

Risultati a parte .. .io mi sono divertito, e sono stato parte di un evento che sono certo si ripeterà presto… perchè Milan l'è un Gran Milan e non rimane indifferente di fronte a delle manifestazioni sane! 

2 pensieri su “Categoria Amateur

    1. Pioggia a parte, gara molto divertente e combattuta!

      Essere vicini di gazebo… Una simpatica coincidenza che, nonostante il poco tempo a disposizione ci ha dato l’opportunità di conoscerci

      A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *