AneddotiEventi

Dalla Brace alla Fiamma

Oggi vi voglio raccontare una storia di fiducia e di evoluzione.

 

Fiducia perché tutto nasce da una mia scommessa..
In una domenica estiva mentre ero a pranzo proprio al Rob De Matt, mi sono fermato a chiacchierare con uno dei gestori e ho azzardato ad una collaborazione culinaria, offrendo i servizi del team per una grigliata in stile BBQ…
L’idea è piaciuta subito e da quel pranzo (a base di grigliata) sono bastati pochi incontri organizzativi per dar luogo a questo evento goliardico.
Mi sono trovato quindi a dover informare i miei compagni di un mezzo accordo.. .quasi a giochi fatti, e loro si sono dimostrati entusiasti nel seguirmi in questa follia.

Questo ha comportato, principalmente, l’acquisire l’HACCP per coloro che ancora non lo avevano (ricordiamo che nelle gare “Fire Battle” non è richiesto!) e pensare all’organizzazione di noi 4 non più in ottica di gara ma di brigata.

 

Evoluzione perché quasi un anno fa, ragionando ad alta voce, avevamo ipotizzato la possibilità di spostare le nostre energie anche in contesti diversi da quelli della gara… e quando si è presentata l’occasione, non ci siamo tirati indietro!

 

Ringraziamo ancora gli organizzatori del Rob De Matt, Edoardo e Tommaso in primis, per aver capito lo spirito che ci ha portato fin qui… e cioè la voglia di condividere la nostra passione, e di divulgare questo “stile” di cucina ancora poco conosciuto.
E’ stato davvero bello aver avuto la possibilità di presentare le nostre preparazioni e raccontare la nostra storia di fronte ad un pubblico di 100 commensali, che crediamo abbiano davvero apprezzato le nostre scelte culinarie… un percorso che potesse coniugare le tecniche del BBQ americano a dei gusti più tradizionali.

Il contest, puramente goliardico, ha visto come vincitori proprio noi, segno forse che la “novità” assaggiata dal pubblico, accompagnata da una descrizione appassionata, ha saputo suggestionare tanto quanto i sapori giunti al palato

 

Non voglio entrare nei dettagli della giornata passata tra i barbecue e il servizio (è stato faticoso, sfidante, ma anche molto divertente e stimolante) ma voglio soffermarmi su quello che abbiamo imparato.

 

Innanzitutto abbiamo imparato che davvero il BBQ è ancora un sorpresa per il pubblico Italiano, ed è una sorpresa che incuriosisce.

Abbiamo imparato a gestire la nostra passione ad un livello più consapevole e, perché no,  professionale.

Abbiamo imparato quanto il lavoro “di brigata” sia principalmente organizzazione e disciplina, ancor prima di qualunque altra abilità o competenza.

Abbiamo imparato a rispettarci e ad alzare l’asticella tirando fuori il meglio l’uno dall’altro.

 

Aver servito tanti amici e altrettanti “sconosciuti”, sapendo di poter regalare loro un pranzo diverso dal solito non ha fatto altro che darci una grandissima energia, che ha reso il tutto più “leggero”, nonostante i giorni di preparazione quasi maniacale.

 

Siamo felici di aver soddisfatto il pubblico e, soprattutto, di essere riusciti ad essere all’altezza di una vera brigata di cucina, che è stata felice quanto noi di questa giornata!

 

 

SPOILER

… Tanto felice da pensare ad una nuova collaborazione futura…

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *