AneddotiGare

Pork X-Mas Barbecue Battle

Siamo giunti al racconto dell’ultima gara del team Flame No More per il 2018

Questa volta però sarà il racconto della nostra gara, niente cadenza puntuale delle preparazioni, niente cronaca “alla Pizzul”…

Oggi voglio raccontarvi un po’ di noi.

 

La nostra gara inizia sabato sera, quando raggiungiamo Torino con un po’ di anticipo per passare un po’ di tempo insieme, cosa che non capita quasi mai!

Le nostre chiacchiere verteranno sui progetti per il 2019, deve ancora finire questa stagione… ma noi siamo fatti così!

A condividere progetti ed ambizioni per l’anno nuovo ci sono anche Claudio e Francesca, fratello e compagna di Davide, che ci hanno seguito in tutte le gare e in tutti gli eventi, grande fonte di energia non solo per il diretto interessato!

 

Dopo una notte in albergo per ricaricare le pile, si arriva al campo gara, il Quartier generale della WBQA Italia del Grill Different, il Barbecue Paradise!

Una trentina di squadre (24 per la precisione) coinvolte nell’ultima tappa del campionato, immancabili i nostri rivali (ma soprattutto amici) La Griglia del Frau, vicini di gazebo… Si preannuncia una giornata fantastica.

 

Dulcis in fundo ci raggiunge anche il nostro “Mister X”, lo special guest che ci ha sorpreso quando ci ha espresso la sua volontà di gareggiare con noi… grande amico, chef… Nonchè campione NBC 2017 con i Porci Scomodi…  Aldo Scutteri!

Aldo sarà l’eminenza grigia… anzi GRIGLIA… della gara, e riuscirà a darci una sicurezza e una tranquillità, mai provate prima, il tutto con l’umiltà e la semplicità che solo i grandi professionisti posseggono!

Ma veniamo a noi..

Giulio si è cimentato nella preparazione più sfidante del giorno, Cocktail e aperitivo affumicato.
Ha realizzato operativamente un piatto pensato di concerto, che però prevedeva dei passaggi molto tecnici!
Ha fatto un lavoro incredibile, nella categoria che lo diverte di più.
Ha realizzato un cocktail affumicato strepitoso abbinato egregiamente ad un fingerfood di tartare affumicata inserita in un sigaro di cioccolato fondente… “da urlo”!
Impiattamento azzardato, in linea con tutto il resto…
Ne è uscito un aperitivo gourmet, molto maschile (complici le materie prime a disposizione – burbon whiskey e vermouth) che abbiamo ribattezzato Il Relax del Padrino!

Massimo si è occupato della categoria Steak.
Nonostante una latente influenza in via di guarigione e ancora sotto antibiotico, è voluto essere lo stesso dei nostri… senza mollare.
Ha messo in campo tutta la sua manualità personalizzando la categoria che fino ad oggi aveva seguito un altro compagno di squadra ottenendo un ottimo piazzamento… a dimostrazione della sinergia e poliedricità del team e del valore aggiunto che ognuno di noi, a suo modo, rappresenta.

Alberto ha seguito la preparazione del Chili con carne, lavorando con il nostro ospite ad una presentazione fuori dagli schemi, come sempre per i Flame No More!
Una lavorazione composta da molti passaggi, che ha richiesto di essere coccolata e seguita e che ha portato ad un piatto non convenzionale, ma che non ha snaturato la tradizione di questo squisito Comfort Food!

Davide ha preparato, come sempre, le Ribs.
A Lomagna pensavamo di aver trovato la nostra strada…
Ma così non è stato, non ci accontentiamo mai, ci piace sperimentare.
A due giorni dalla gara, ci comunica di voler rivisitare la salsa usata per glassare le ribs, di volersi giocare un’ultima carta per capire come indirizzare questo piatto in vista della prossima stagione.
Anche in questo caso la parola d’ordine è rivisitare, e noi abbiamo accolto con piacere questa volontà di fare qualcosa in più!

 

La gara si conclude con il nostro 6 posto Over All, davanti a quelli che sono stati i nostri rivali di griglia per tutto il campionato (La Griglia del Frau e i Rustella)!

Siamo molto soddisfatti!

 

Con questa ultima gara riusciamo a mantenere il 3° posto NAZIONALE all’interno della competizione, che ha visto sfidarsi 100 squadre (squadra più – squadra meno), su tutto il territorio!

 

Un risultato che ad Aprile non avremmo mai pronosticato, un risultato arrivato grazie e nonostante la nostra volontà di personalizzare le portate.
Siamo stati gli unici ad utilizzare la tecnica di cottura Hot & Fast per le costine, nonostante questo non abbia mai pagato fino in fondo.
Ma mai ci siamo sognati di rivedere la strategia, di virare su un più canonico Low & Slow.

Abbiamo sempre optato per preparazioni rischiose, volendo metterci alla prova ancor prima di volerci assicurare un “possibile piazzamento”.

Questo ci ha portato ad una crescita personale importante, e a quello che ci è stato riconosciuto da più fronti: siamo riusciti a creare una certa riconoscibilità del nostro modo di cucinare, una nostra interpretazione del BBQ.

Questo campionato ci ha aiutato a creare una nostra identità, è stato un momento di aggregazione e confronto importantissimo, ha rappresentato una sfida anche con noi stessi.

Sfida che , credo di parlare a nome di tutto il team, si può considera vinta!

Abbiamo costruito una base importante sulla quale costruire il nuovo anno.

 

Anno che stiamo già plasmando, a partire da qualche novità che verrà comunicata già nei prossimi giorni!

 

#FNM

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *