Non classé

Fire Battle 2019: Lario BBQ

Sabato 11 maggio si è disputato il nostro 3° round del campionato Fire Batte 2019 contro 12 agguerritissime squadre amiche, ospiti della macelleria Seveso a Grandate (CO).

La costante di queste gare era sempre stata un tempo incerto, e anche sabato le previsioni non erano delle migliori, con un inizio sotto un cielo coperto e una leggera arietta.

La competizione verte come sempre su 3 preparazioni:

  • STEAK, un bellissimo diaframma di manzo che decidiamo di marinare per smorzarne un po’ il sapore ferroso. Successivamente verrà cosparso con un leggero strato di rub dai sentori mediterranei, per essere cotto in Lodge fino alla creazione di una bella crosticina, e poi fatto riposare in una riduzione ottenuta con gli stessi ingredienti della marinatura.
    Il risultato finale ci garba molto, in linea con le nostre aspettative e consegniamo sereni

 

  • FREESTYLE, hamburger. Ci vengono forniti 2 “patty” per creare 2 hamburger ai quali possiamo aggiungere tutto ciò che la creatività suggerisce. Per il pane ci appoggiamo ad una panetteria di fiducia e ci facciamo creare un bun al latte ricoperto di semi di sesamo.
    Per la composizione invece optiamo per un doppio cheese burger (con provolone piccante) con al centro 2 anelli di cipolla avvolti nel bacon e affumicati, e un cucchiaio di riduzione di parmigiano e prosecco. Il tutto completato da una salsa di pomodori, peperoni e aglio cotti in “ember” (direttamente sulle braci).
    Un panino “importante” (e leggermente ignorante) che richiama i gusti nostrani ma visivamente è una bella americanata!
    Anche in questo caso i nostri parametri vengono rispettati, e la consegna avviene puntuale e senza tensioni

 

  • BBQ, ritornano in scena le ribs. Questa preparazione è quella che ci preoccupa di meno poiché crediamo di aver raggiunto una certa dimestichezza. La carne che ci viene consegnata è molto bella, e cerchiamo di valorizzarla al meglio, senza discostarci dal metodo che si è già dimostrato valido in passato. Tutto fila liscio .

 

Tra queste consegne si inserisce una 4° categoria, la battuta al coltello di Fassona piemontese fornita dal Gruppo Coalvi.
In questo caso procediamo con una leggera affumicatura a freddo, un condimento leggero per esaltare il gusto della carne, e completiamo la presentazione con un crema di parmigiano e prosecco e un tuorlo di uovo di quaglia.

Per questa gara si è tornati al classico schema “consegna / premiazione” e quindi abbiamo potuto monitorare l’andamento della gara passo dopo passo.

L’inizio è già in salita… 8° posto nella steak. La cosa ci stupisce non poco, oltre a farci subito arrabbiare a causa dell’ennesima occasione persa.

A seguire viene premiata la categoria Extra,  5° posto che rialza il morale e ci spinge verso la preparazione dell’hamburger.

 

Premiazioni dell’hamburger… 7° posto, il nostro umore non migliora.

Prima delle ultime premiazioni c’è sempre il momento “catartico” dedicato a caricare le auto e liberare la propria postazione. In questa giornata negativa, anche questo passaggio è caratterizzato da pioggia insistente e grandine, giusto per rallegrare gli animi già neri!

 

Fradici e sconfortati arriviamo al momento conclusivo della giornata convinti che le nostre ribs possano raddrizzare la giornata e, soprattutto, la calssifica (sia gironaliera sia generale).

Niente di più sbagliato. le nostre ribs si piazzano all’ 8° posto, per un 9° posto nella classifica della giornata.

Inutile sottolineare la nostra delusione e il nostro sconforto.

 

Senza ombra di dubbio possiamo dire che questa gara è stata la peggiore (in termini di risultati raggiunti) dell’ultimo anno solare.
Per quanto riguarda le tecniche di cottura utilizzate e le complessità delle nostre preparazioni invece non abbiamo molto da rammaricarci.

la chiave di lettura di questo insuccesso è da ricercare nel cambio di paradigma gustativo che ha caratterizzato il campionato 2019, dove si è virato verso un gusto più nostrano e meno “da competizione”. Essendo un campionato backyard / amatoriale, questo cambio di direzione è comprensibile e , a mio avviso, corretto.

Purtroppo noi ci eravamo orientati ad un profilo più “competitivo” e abbiamo realizzato troppo tardi di essere sulla strada sbagliata.

 

Probabilmente questo errore ci costerà la possibilità di entrare nella parte alta della classifica, ma abbiamo ancora almeno 2 gare alla nostra “faretra”, e ad oggi dovremmo essere comunque 4° nella classifica generale.

 

E’ molto facile raccontare le gare positive, lo è di meno affrontare questi temi un po’ più pungenti.
Il tema più importante di tutti però è un’altro e cioè il contesto in cui si svolgono queste gare.

 

La consapevolezza dei nostri errori deriva dal confronto costante con i nostri avversari e con i giudici, in un clima rilassato e positivo.
Il confronto aperto e onesto con gli altri, non sempre possibile in altri sport, è la prima fonte di crescita.

A questo proposito ci tengo a ringraziare i nostri “rivali” per averci tirato su il morale avendo intuito la nostra giornataccia, su tutti i nostri fratelli arancioni “La griglia del Frau” la temibilissima new entry “Smoky Flavor” e i simpaticissimi BDB

 

Con questa gara sia giunti al giro di boa e visto l’impeccabile andamento di tutti i contest cui abbiamo partecipato troviamo indispensabile fare i nostri complimenti a “IL LINA”, responsabile della divisione Fire Battle, che sta svolgendo un ottimo lavoro su scala nazionale!

 

In ultimo, ma non ultimo, ringraziamo anche il nostro sponsor Bembo Spicies & Rub sempre al nostro fianco!
E’ sempre un piacere per noi poter spiegare, a coloro che si avvicinano al nostro stand, la qualità e la versatilità di un prodotto made in Italy che riesce a tener testa ai più noti rub americani!

 

Il prossimo appuntamento è il 9 giugno presso il birrificio Hibu, a due anni dal nostro esordio nella formazione attuale!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *