Smoker Box

Nell’articolo dedicato allo Spirit vi abbiamo descritto quanto possa essere uno strumento versatile.

Vi abbiamo anche anticipato che l’affumicatura potrebbe essere un procedimento un po’ complicato, ed è tutto vero.

MA…

Questa scatolina è quello che fa al caso nostro.

La smoker box è una scatola di acciaio, con coperchio forato.

Riempita di chips (o segatura o pellets – trovate la descrizione qui), e posta direttamente a contatto con il bruciatore, sprigionerà il fumo aromatico fondamentale per le nostre cotture.

Per procedere al meglio dovremo:

  • Impostare il nostro bbq per una cottura indiretta, aggiungere alla smoker box il legno aromatico che abbiamo deciso di utilizzare e riporlo a contatto diretto con il bruciatore acceso.
  • Aspettare che inizi a sprigionare fumo prima di procedere con la cottura
  • Ricordarci che il dispositivo è munito di diversi “spifferi” che disperdono i fumi
  • Procedere con un’affumicatura più abbondante rispetto a quella che utilizziamo per un barbecue a carbone classico

In commercio esistono diverse Smoker box, ognuna con delle sue peculiarità.
Il nostro suggerimento è quello di fare qualche test prima di procedere con la cottura, così da capire bene come disporre al meglio il legno all’interno per garantire una buona combustione che duri a lungo.

A questo scopo riteniamo che le chips siano il formato migliore per prendere confidenza con il nostro strumento.

Successivamente si può passare ai pelletts, che producono un quantitativo elevato di fumo.

La segatura invece è la più complicata da gestire, ma è anche quella che ci permette affumicature molto lunghe e a temperature minori.

Come sempre in questi casi, non vi resta che prendervi del tempo per fare qualche test ed iniziare a modificare il vostro approccio nei confronti del vostro barbecue australiano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.